Concessione di Buoni spesa alimentari - Comune di Castelnovo di Sotto

Data:
14 Dicembre 2020

Buoni Spesa Alimentari
Concessione di Buoni spesa alimentari come misure urgenti di solidarietà alimentare a fronte dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, ai sensi dell'art. 2 D.L. 154/2020.

Riapertura dell'Avviso per concessione di Buoni Spesa Alimentari: le domande possono essere ancora presentate da lunedì 25 gennaio 2021 e fino alle ore 12.00 di lunedì 1 febbraio 2021.
Possono presentare domanda esclusivamente coloro che si trovano nelle situazioni di disagio economico previste dall'Avviso e che non abbiano già ottenuto Buoni Spesa Alimentari fra dicembre 2020 e gennaio 2021.

I cittadini residenti, che a causa delle norme restrittive emanate per far fronte all'emergenza sanitaria da Covid-19 hanno perso il lavoro o hanno dovuto chiudere la propria attività o hanno subito una grave riduzione del proprio reddito famigliare, possono richiedere i Buoni spesa per l'acquisto di generi alimentari e di prima necessità.
Nuove  richieste possono essere presentate tramite l'applicazione Social Help, da coloro che non hanno già presentato domanda in dicembre, entro e non oltre il termine del 1 febbraio 2021 alle ore 12.00.

La solidarietà alimentare si attua mediante la concessone di Buoni spesa elettronici. Il cittadino richiedente dovrà registrarsi nel Sistema telematico Social Help del proprio comune. Per la registrazione è necessario un cellulare ed un indirizzo e-mail.

Accedendo all'applicazione Social Help il cittadino si registra inserendo i propri dati anagrafici e copia del proprio documento d'identità in formato pdf.
Attraverso una mail che si riceverà alla registrazione sarà possibile attribuire una password di accesso personale all'applicazione.
Una volta registrati è subito possibile presentare domanda di Buoni spesa alimentari, compilando l'apposito modulo su Social Help. Una volta compilato il modulo e confermato con il codice che si riceverà sul cellulare (codice OPT di 5 cifre) basterà cliccare sul tasto "Trasmetti" per inviare la domanda.
Sulla propria mail si riceverà conferma di trasmissione e copia della domanda inviata.
Nel momento in cui sarà concesso il Buono spesa si riceverà un notifica sul cellulare con un QR code identificativo del buono (nel caso si disponga di un cellulare adatto). In alternativa si riceverà una semplice notifica e il Buono spesa potrà essere utilizzato tramite il codice fiscale del richiedente.
Il Buono spesa è utilizzabile con diversi acquisti effettuati anche in momenti diversi. L'importo di ogni spesa è libero entro i limiti del Buono spesa concesso e della disponibilità residua.
L'importo disponibile del Buono spesa viene scalato automaticamente ogni volta che viene utilizzato per una spesa.

Fatta la spesa si presenta alla cassa il QR code ricevuto sul telefono e automaticamente il negoziante scalerà l'importo della spesa dal Buono.
In alternativa si presenta al commerciante il proprio codice fiscale (della persona registrata sull'applicazione che ha presentato la richiesta), il commerciante lo inserisce e si riceve sul telefono inserito in fase di registrazione un codice OPT (codice di 5 cifre) che deve essere presentato al commerciante.
Il Buono spesa concesso sarà commisurato al numero di componenti del nucleo familiare e determinato nella seguente misura:
1 componente € 150
2 componenti € 250
3 componenti € 300
4 componenti € 350
5 o più componenti € 400

Per ogni nucleo familiare la domanda può essere presentata da un solo componente che abbia il requisito di residenza nel comune a cui viene presentata la richiesta.
I Buoni spesa potranno essere utilizzati esclusivamente per l'acquisto di alimenti e generi di prima necessità, con esclusione di alcolici, superalcolici, e prodotti di alta gastronomia
E' possibile spendere i Buoni spesa solamente negli esercizi commerciali aderenti all'iniziativa, il cui elenco si trova in allegato o tramite l'applicazione Social Help.
Possono accedere ai Buoni Spesa le persone e nuclei residenti nei Comuni di Cadelbosco di Sopra, Castelnovo di Sotto e Bagnolo in Piano che si trovano nelle seguenti situazioni di bisogno a causa dalla emergenza sanitaria in atto (COVID-19):
- Perdita totale di reddito da lavoro dipendente o da lavoro autonomo o libero professionale, commercio, ecc., per tutto il nucleo famigliare, a causa delle norme restrittive emanate per far fronte all'emergenza sanitaria da Covid-19;
- riduzione del reddito complessivo famigliare a causa di Cassa integrazione, chiusura delle attività imprenditoriali professionali o commerciali, ecc. o riduzione di esse, a causa delle norme restrittive emanate per far fronte all'emergenza sanitaria da Covid-19;
- condizione di non essere assegnatario dell’indennità di disoccupazione o di percepire indennità di disoccupazione tale da determinare la mancanza di mezzi economici per assicurare a sé e alla propria famiglia beni di primissima necessità;
- l’impossibilità di percepire reddito derivante da prestazioni occasionali/stagionali o intermittenti a causa dell’obbligo di permanenza domiciliare con sorveglianza sanitaria o per effetto della contrazione delle chiamate;
-  condizione di sofferenza di liquidità tale da determinare la mancanza di mezzi economici per assicurare a sé e alla propria famiglia beni di primissima necessità;
- particolari situazioni di fragilità dovute alle misure restrittive emesse per l’emergenza epidemiologica, valutate dal Servizio Sociale al di fuori delle casistiche sopra indicate, previa valutazione socio ambientale, nei casi di conclamata carenza di mezzi economici per assicurare a sé a alla propria famiglia beni di primissima necessità;
- altre cause determinate da specificarsi da parte dell’istante nella auto dichiarazione;

I Buoni spesa saranno assegnati fino ad esaurimento delle risorse a disposizione seguendo i seguenti criteri di priorità:

a) perdita totale del reddito famigliare,
b) nuclei familiari con minori in carico,
c) presenza in famiglia di persone con disabilità/fragilità,
d) mancanza di altri sussidi pubblici,
e) Isee inferiore a € 10.000,00

In caso di disponibilità economica saranno concessi Buoni spesa anche ai richiedenti che non presentano i suddetti requisiti, ma si trovano in situazione di difficoltà.

In caso di utenti percettori di altri contributi pubblici (es. Reddito di cittadinanza, REI, CIG, Naspi, precedenti buoni spesa alimentari, ecc.) gli stessi potranno eventualmente beneficiare della misura, ma senza priorità, sulla base di valutazione da parte dell’Ufficio dei Servizi Sociali dello stato di necessità;

I richiedenti e i componenti del loro nucleo famigliare non devono essere percettori di altri redditi derivanti da proprietà di ulteriori unità immobiliari oltre alla casa di abitazione, salvo dimostrare che non viene percepito alcun canone di locazione o che si trova in situazione di conclamata carenza di mezzi economici per assicurare a sé a alla propria famiglia beni di primissima necessità;
I Buoni spesa assegnati potranno essere utilizzati entro il 30 giugno 2021.
Per ogni informazioni si può contattare lo Sportello Sociale

 

Allegati

Ultimo aggiornamento

Sabato 06 Marzo 2021