Avviso Pubblico per la concessione di buoni spesa per le utenze domestiche

Misure urgenti di solidarietà di cui all’articolo 53 del decreto legge 25 maggio 2021 n. 73

Data di pubblicazione:
04 Novembre 2021

Con Determina n. 665/2021 sono state approvate le graduatorie degli ammessi e l'elenco degli esclusi dal contributo denominato “Buoni spesa utenze”

 

Per poter verificare lo stato della propria domanda è ora possibile consultare gli elenchi allegati alla presente pagina.

Per motivi di privacy le domande sono state codificate, pertanto per risalire alla propria istanza è necessario fare riferimento al numero di pratica o al numero di protocollo:

il numero di pratica è indicato sull'istanza on line, per cui accendendo all'area personale dal sito dell'Unione è possibile riscontrare il numero di pratica in alto a destra dell'istanza;

il numero di protocollo è stato comunicato tramite mail direttamente dallo Sportello Sociale.

 


I “Buoni spesa utenze” saranno rilasciati sotto forma di pagamento diretto di utenze domestiche per abitazioni di residenza, riguardanti le seguenti spese:

  • fornitura di energia elettrica,

  • fornitura di gas naturale da riscaldamento,

  • servizio idrico per la fornitura di acqua agli utenti domestici,

  • spese condominiali relative all'appartamento di abitazione.

 

I cittadini interessati devono prendere visione del testo integrale dell'Avviso e inoltrare domanda su apposito modulo informatico per il cui accesso è necessario possedere il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID)

entro e non oltre il termine del 24 novembre 2021 alle ore 13.00

 

A quanto ammonta il contributo

Il Buono spesa utenze è commisurato al numero di componenti del nucleo familiare e determinato nella misura di :

  • 1 o 2 componenti250,00

  • 3 o 4 componenti € 400,00

  • 5 o più componenti € 500,00

Limite massimo del contributo è di € 500,00, da intendersi come contributo "una tantum" per ciascuna famiglia e per ciascuna abitazione. La richiesta può essere presentata da un solo componente dello stesso nucleo famigliare e potrà essere accolta una sola richiesta per la stessa unità abitativa anche qualora vi fossero residenti più nuclei famigliari.

 

Chi può fare la domanda

Possono accedere esclusivamente i cittadini e i nuclei famigliari residenti nei Comuni di Cadelbosco di Sopra, Castelnovo di Sotto e Bagnolo in Piano, facenti parte del territorio dell'Unione Terra di Mezzo.

La situazione di bisogno a causa dalla situazione emergenziale in atto dovuta al Covid-19 dovrà essere determinata dai seguenti requisiti:

  • Valore Isee ordinario o Valore Isee corrente, in corso di validità al momento della richiesta, pari o inferiore a € 17.154,00;

  • Possedere la cittadinanza italiana o di un paese appartenente all'Unione europea, oppure essere titolare di un regolare permesso di soggiorno in corso di validità;

  • Possedere regolare titolo per l'occupazione dell'abitazione di residenza (proprietà, affitto, comodato d'uso gratuito o altro regolare titolo documentabile), relativamente al periodo di riferimento delle fatture o bollette presentate;

  • Regolare intestazione al richiedente o ad un altro componente del nucleo famigliare per uso domestico residente, delle utenze per le quali si richiede il beneficio;

Sono ammesse utenze domestiche intestate al condominio purché possa essere precisamente documentata la quota dell'utenza a carico del nucleo del richiedente.


Costituisce autodichiarazione del possesso dei requisiti previsti dal provvedimento per l'accesso al beneficio, il modulo di richiesta informatico debitamente compilato dal richiedente, che si sia identificato tramite SPID; potrà essere richiesto di allegare al modulo di richiesta, o di inviare in fasi successive, documenti a comprova dei requisiti dichiarati. L'amministrazione provvederà ad effettuare verifiche a campione delle dichiarazioni presentate, ai sensi dell’art. 11 del DPR 445/2000. E' pertanto importante leggere l'Avviso integrale allegato alla presente pagina, prima di inoltrare la domanda di beneficio.


Modalità di concessione

Alla chiusura del presente avviso, per le domande ammesse al beneficio, saranno redatte tre distinte graduatorie per l'accesso ai Buoni spesa utenze di ciascun comune dell'Unione Terra di Mezzo.

In ognuna delle tre graduatorie l'ordine delle domande ammesse sarà determinata dai seguenti criteri:

a) sarà data precedenza a tutte le richieste di nuclei famigliari in cui non vi siano beneficiari nel corso del 2021 di Reddito o Pensione di Cittadinanza, Fondo affitto o altri benefici sulla locazione;

b) le domande dei nuclei che non hanno beneficiato dei contributi di cui sopra avranno la precedenza e saranno collocate in ordine crescente del valore Isee;

c) le domande dei nuclei già beneficiari dei contributi di cui al punto a) saranno collocate di seguito alle domande aventi la precedenza, in ordine crescente del valore Isee;

d) in caso di medesimo valore Isee le domande saranno collocate secondo l'ordine di arrivo.

I benefici saranno assegnati in ordine di graduatoria, secondo gli importi stabiliti dall'avviso, fino ad esaurimento delle risorse disponibili su ciascun comune.


Da sapere

Non saranno inviate comunicazioni in merito all'ammissione o all'esclusione dalla graduatoria, ma sarà onere dei richiedenti verificare sul sito internet dell'Unione Terra di Mezzo la pubblicazione delle graduatorie e l'elenco delle domande escluse che saranno rese pubbliche tramite codificazione delle istanze, nel rispetto della privacy.

Accedendo all'area personale del sito internet dell'Unione Terra di Mezzo, ogni richiedente potrà costantemente verificare lo stato della propria domanda, produrre integrazioni alla domanda e scambiare comunicazioni con l'Amministrazione.

 

Modalità di erogazione

Le utenze ammesse al pagamento del beneficio sono esclusivamente le seguenti:

  • Energia elettrica per uso domestico residente,

  • Gas naturale da riscaldamento per uso domestico residente,

  • Servizio idrico per la fornitura di acqua agli utenti domestici,

  • Spese condominiali relative all'appartamento di abitazione.

Il beneficio potrà essere concesso sia per il pagamento di fatture arretrate o bollette scadute, sia per il pagamento di bollette da emettersi nei mesi successivi, entro il limite del 30 giugno 2022; in caso di utenze arretrate, è possibile presentarle per ottenere il beneficio anche se relative a precedenti residenze, pur nel rispetto dei requisiti indicati all'art. 2.

I Buoni spesa utenze saranno erogati secondo l'ordine di graduatoria, fino ad esaurimento dei fondi a disposizione, a partire dal mese di dicembre 2021: si invitano i richiedenti a tenere presente che non sarà eseguito nessun pagamento prima del 15 dicembre 2021.

Il pagamento delle fatture o bollette presentate successivamente alla presentazione della domanda, se compelti dei dati richiesti, saranno effettuati entro due settimane (14 giorni) dalla consegna della fattura al servizio sociale dell'Unione infatti i pagamenti saranno effettuati direttamente ai fornitori dietro presentazione delle fatture o bollette e di un codice IBAN intestato al fornitore.

L'Amministrazione dell'Unione si ritiene esonerata da qualsiasi responsabilità in merito alla scadenza delle utenze presentate dai richiedenti, i quali, per evitare solleciti di pagamento o distacco di utenze, dovranno tenere bene in considerazione i termini sopra indicati, nonché i tempi necessari per effettuare i pagamenti da parte dell'Unione.

In caso di presentazione di bollette già scadute o relative a solleciti di pagamento di arretrati, l'Amministrazione dell'Unione è esentata da qualsiasi responsabilità riguardante eventuali distacchi delle forniture delle utenze o applicazione di interessi di mora.

 

SI RIMANDA ALLA LETTURA DEL TESTO INTEGRALE DELL'AVVISO ALLEGATO IN FONDO ALLA PRESENTE PAGINA

 

Come inoltrare domanda di contributo

La richiesta dei Buoni spesa utenze può essere presentata da un componente maggiorenne del nucleo famigliare, anche non intestatario delle utenze, purché residente nell'abitazione per cui presenta richiesta di beneficio e in possesso dei requisiti di cui all'art. 2 dell'Avviso.

La domanda potrà essere presentata

esclusivamente on line, tramite identificazione del richiedente con la propria  identità digitale SPID

Lo sportello sociale dell'Unione Terra di Mezzo offre informazioni ed assistenza ai cittadini che necessitano di attivare lo SPID per la presentazione della domanda. La regione Emilia Romagna offre gratuitamente l'identità digitale SPID e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.digitale.regione.emilia-romagna.it/digitale-comune/spid.

Il richiedente, con proprio SPID, dovrà compilare interamente il modulo on line ed inviarlo, allegando la documentazione richiesta entro e non oltre il termine del 24 novembre 2021 alle ore 13.00.

Si precisa che non saranno considerate valide:

  • le domande pervenute con modalità diverse rispetto a quelle sopra descritte;

  • le domande pervenute oltre il termine di scadenza.

VAI AL MODULO DI DOMANDA

Eventuali informazioni e chiarimenti possono essere richiesti allo Sportello Sociale dell'Unione Terra di Mezzo: email: sportellosociale@unioneterradimezzo.re.it; tel. 335.7678626